Diesel TECH Plus

Diesel TECH Plus

Descrizione

Il Diesel Tech Plus migliora sensibilmente la qualità del gasolio aumentando il numero di cetano e migliorando il potere lubrificante. Inoltre rende stabile la miscela gasolio/biodiesel grazie alle sue caratteristiche antiossidanti.
Da numerose analisi effettuate prelevando campioni di gasolio su tutto il territorio italiano è risultato che, generalmente, il numero di cetano del gasolio ha un valore inferiore a quello stabilito dalla norma (=51). I più importanti costruttori di motori diesel chiedono da tempo che il gasolio venga commercializzato con un numero di cetano pari a 55. Questo numero di cetano garantirebbe un miglior funzionamento del motore con più rendimento, minori consumi e minori emissioni allo scarico.

E’ quindi fondamentale additivare il combustibile attualmente in commercio per migliorare le prestazioni dei motori diesel, garantendo una migliore efficienza. E’ dimostrato che in camera di combustione la formazione di residui incombusti è favorita dalla disomogeneità di accensione della miscela legata al basso numero di cetano.
Questo fenomeno è tanto più evidente nei motori moderni che presentano pressioni d’iniezione e regimi di rotazione sempre più elevati. Gli effetti negativi del basso numero di cetano peggiorano con la presenza di biodiesel, oggi utilizzato nel gasolio in concentrazione compresa tra il 5 e il 7%.
Il biodiesel brucia ad una temperatura più alta del gasolio minerale producendo residui adesivi che ostruiscono i fori dell’iniettore degradando la nebulizzazione del combustibile. In conseguenza di questi fenomeni si riscontra un aumento della rumorosità, un aumento del consumo di combustibile, un aumento della fumosità allo scarico, una perdita di potenza ed una difficoltà di accensione. Nei casi più gravi si arriva all’ostruzione completa dei fori dell’iniettore e ad una diluizione del lubrificante con conseguente precoce usura delle parti meccaniche.

I diesel (distillati medi) sono frazioni di greggio che hanno punto di ebollizione tra 190 e 390'c. In questa forbice sono compresi i jet fuel, o kerosene, il diesel per autotrazione e l'olio combustibile leggero ed extra leggero. Alle basse temperature il comportamento di tali distillati dipende principalmente dall'origine del greggio.
La caratteristica che principalmente influenza il loro comportamento alle basse temperature è la modalità con cui cristallizzano le paraffine. La temperatura alla quale le paraffine cominciano a separarsi in un distillato medio corrisponde al cloud point (punto di nebbia). Le paraffine cristallizzano sotto forma di sottili scaglie. Il diesel può cessare di scorrere, anche se cristallizzano solo il 3% delle paraffine in esso contenute. Infatti, i cristalli tendono ad agglomerarsi ostruendo i filtri e, di conseguenza, compromettendo il circuito di alimentazione.
Tale fenomeno è ulteriormente accentuato dalla presenza di biodiesel che difficilmente interagisce con gli additivi fluidificanti normalmente in commercio.

Proprietà

La formulazione del Diesel Tech Plus migliora la fluidità dei diesel a freddo agendo non sulla solubilità o sul punto di intorbidamento delle cere paraffiniche, ma modificando la dimensione e la forma dei cristalli, che pur formandosi, sono di dimensioni piccolissime e separate fra loro.
Si previene quindi la formazione dei grossi agglomerati che possono ridurre o bloccare il flusso di combustione attraverso linee e filtri. In Europa il comportamento dei gasoli alle basse temperature è misurato con il CFPP (Cold Filter Plugging Point), punto di intasamento dei filtri a freddo.

Valori di protezione del BIO-DIESEL con aggiunta del Diesel Tech Plus
DIESEL NORMALE DIESEL NORMALE 1LT X 1000L DIESEL TECH PLUS
DIESEL + 7% BIO DIESEL + 7% BIO + 1% DIESEL TECH PLUS
Limite filtrabilità CFPP
Pour Point
= -3%
= -6%
Limite filtrabilità CFPP
Pour Point
= -12°C
= -21°C


Diesel Tech Plus, oltre alle sue numerose caratteristiche vanta la proprietà come miglioratore della combustione, aumenta il numero cetano, favorisce una migliore e completa combustione degli idrocarburi, ciò si traduce in un risparmio economico, inoltre, altri benefici si riscontrano in un più armonico funzionamento del motore (meno rumorosità e fumosità).

Punti di miglioramento del Diesel Tech Plus

  • Impedisce la formazione di paraffina
  • Garantisce la partenza a freddo
  • Impedisce l'ossidazione del sistema gasolio/circuito
  • Aumenta il numero di cetano
  • Elimina il problema del gasolio sporco
  • Disgrega ed elimina i residui presenti nell'impianto
  • Elimina il problema del gasolio "secco" dovuto alla bassa presenza di zolfo
  • Speciali antibatterici bloccano lo sviluppo di batteri ed alghe
  • Pulisce il sistema di alimentazione e gli organi di combustione
  • Garantisce una migliore lubrificità nel sistema di alimentazione
Un motore che funziona in condizioni ottimali ha una vita più lunga ed ha bisogno di minor manutenzione. Diesel Tech Plus garantisce un minor consumo di diesel, 700-800 km in più ogni 20.000 km percorsi.

Uso e Dosi

IMPORTANTISSIMO: Diesel Tech Plus va additivato 5°C prima del punto critico di congelamento. In caso d'intervento intervenire su masse di diesel con la presenza di paraffina già cristallizzata, bisogna ripristinare la fluidità del gasolio (riscaldandolo) e poi additivare con Diesel Tech Plus . Nelle zone particolarmente fredde, si consiglia di utilizzare Diesel Tech Plus nei periodi di Ottobre/Febbraio. Aggiungere Diesel Tech Plus a metà del rifornimento, in maniera di facilitare la miscelazione, esempio: riempire la cisterna o il serbatoio per metà del volume, aggiungere la quantità desiderata di Diesel Tech Plus quindi completare il riempimento.